Weerg, e-commerce italiano, e PressUP, azienda di stampa online, in questi giorni si sono messe a disposizione per produrre e offrire gratuitamente alle strutture ospedaliere visiere protettive.

Dall’annuncio dell’iniziativa – nata dall’idea del fondatore di Weerg Matteo Rigamonti e subito sposata dal CEO di PressUP Vincenzo Cirimele – in meno di 24 ore sono arrivate centinaia di richieste provenienti da tutta Italia, molte da ospedali e case di riposo.

«Il call center che abbiamo predisposto è sempre intasato, ma siamo riusciti a rispondere alla chiamata della Protezione Civile a cui consegneremo le ultime 500 visiere protettive già pronte» spiega Cirimele.

Appello per stampanti digitali

Per questo Weerg e PressUP rivolgono un accorato appello a tutti i makers d’Italia che dispongono anche solo di una piccola stampante 3D, per unire le forze e creare un network produttivo che riesca a soddisfare l’enorme numero di richieste.

«A chi ha queste attrezzature o frese digitali chiediamo di fare rete con noi. Possiamo condividere in opensource tutti i dettagli del progetto per poter far fronte alla domanda che ci ha travolti» aggiunge Cirimele.

Le aziende precisano che queste visiere non sostituiscono le indispensabili mascherine, ma rappresentano una prima barriera in grado di proteggere gli occhi e le mucose della bocca dagli starnuti e dalla saliva dei pazienti, creando una schermatura per tutto il volto contro le infezioni da contatto e fornendo quindi un valido supporto nella salvaguardia di medici e infermieri che operano in prima linea.

Il progetto Made in Italy delle visiere protettive
Il progetto delle visiere protettive è frutto di una serie di test effettuati partendo dai molti prototipi presenti online che Weerg e PressUP hanno adattato anche su consiglio di personale sanitario che ha collaborato alla messa a punto del dispositivo.

«Unendo virtualmente il nostro reparto 3D Printing con la produzione digitale e la logistica di PressUP siamo riusciti in pochi giorni a realizzare i primi prototipi e ad avviare un’efficiente linea produttiva Venezia – Roma in tempi record» spiega Rigamonti.

Un progetto, dunque, che nasce dal virtuosismo dell’imprenditoria Made in Italy. Weerg, e-commerce italiano che offre online lavorazioni CNC e stampe 3D, con all’attivo la più grande installazione di stampanti 3D industriali HP Multi Jet Fusion 5210, produce in nylon PA12 le strutture delle visiere che vengono successivamente inviate al sito produttivo di PressUP, alle porte di Roma.
Qui, nella sede della tech-company romana leader nei servizi di stampa online, si tagliano gli schermi da fogli in PET da 0,5 mm utilizzando frese computerizzate, si stampano le istruzioni per l’assemblaggio e si gestiscono le spedizioni.

Contatti

Weerg:
www.weerg.com
info@weerg.com

PressUP:
www.pressup.it
assistenza@pressup.it

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here