All’avvio la fase operativa dell’azione “Insieme per il Biellese”, proposta nei mesi scorsi dall’Unione Industriale Biellese per rispondere alla domanda di liquidità delle imprese locali.

In molti hanno aderito ad oggi: 19 leader di filiera, per un totale di oltre 130 aziende. Il Tessile è tra i settori più rappresentati. La partecipazione al progetto è ancora aperta.

L’Uib ha avviato questa iniziativa con il duplice obiettivo di creare un sistema per:

  • rispondere alla richiesta di dati di cui le banche necessitano;
  • sostenere concretamente le imprese meno solide attraverso strumenti per il rafforzamento patrimoniale, il factoring di filiera, il finanziamento alla produzione di filiera, la consulenza evolutiva.

Molte realtà del territorio biellese contano sull’accesso al credito come condizione essenziale per riuscire a superare la complessità dell’attuale congiuntura economica globale.

“Insieme per il Biellese”, tutti i dettagli

L’azione “Insieme per il Biellese” consiste nello sviluppo di strumenti finanziari “di filiera” utilizzabili grazie a un’analisi più ampia: non si terrebbe più conto solo del singolo merito creditizio, ma anche delle previsioni indicate per l’intera filiera, valutando così la situazione nel suo complesso.

Prevede infatti l’elaborazione di un quadro – aggiornato ogni trimestre – sugli scenari previsivi delle diverse filiere. Al momento sta terminando la prima fase di raccolta di dati, da parte delle maggiori imprese locali viste come riferimento di filiera, per definire il quadro previsivo delle forniture di aziende biellesi per il 2020-2021.

Sulla base di queste previsioni l’Uib individua e attiva con gli istituti bancari gli strumenti finanziari anticrisi più adatti ed efficaci a rispondere alle esigenze emerse, coinvolgendo anche le aziende di minori dimensioni.

La forza della nostra economia sta proprio nella relazione che si esprime attraverso le filiere: un valore che dobbiamo considerare anche dal punto di vista strategico, oltre che come elemento di forza del nostro sistema industriale.

La grande partecipazione al progetto, che è ancora aperta, dimostra anche la responsabilità con cui i leader di filiera stanno intervenendo a supporto delle imprese più piccole dimensionalmente.Paolo Barberis Canonico, nuovo Vicepresidente con delega a Sviluppo delle Filiere, Economia d'Impresa e Sostenibilità

I partner del progetto
L’iniziativa ha trovato riscontri positivi da parte degli istituti bancari presenti sul territorio e coinvolti nel Tavolo Credito di Uib: Sella, Biverbanca Gruppo CR Asti, Intesa Sanpaolo, BPM e Unicredit, oltre a Confidi Systema!.

Gli esperti dell’Unione Industriale Biellese, attraverso lo Sportello Credito, in collaborazione con Confidi Systema!, supportano le aziende biellesi nella definizione delle pratiche per l’accesso a nuovi finanziamenti, basate sui dati previsionali raccolti dai leader di Filiera.

In questa attività di consulenza l’Uib si avvale già di Bancopass, piattaforma web creata da Assolombarda e gratuita per gli associati grazie alla collaborazione interna al Sistema confindustriale, che supporta agilmente le imprese in particolare le PMI e le startup, nella pianificazione finanziaria.

Un ulteriore importante sostegno arriva dalla collaborazione con Deloitte, che ha creato un tema con un doppio ruolo:

  • di analisi dello stato di salute delle aziende;
  • di condivisione dei piani di medio lungo periodo e delle relative strategie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here