Si è svolta ieri presso Accademia del Lusso, Scuola di Moda di alta formazione nell’area Fashion & Luxury, un evento con Guabello come ospite d’eccezione. Lo storico marchio di tessuti in lana Made in Italy ha parlato del suo impegno in direzione sostenibile e di innovazione, senza rinunciare a qualità e stile.

Enrico Lazzarotto, Fashion Coordinator di Guabello, e Luca Stupenengo, designer del brand, sono intervenuti sul tema “La creatività in un tessuto”, raccontando la storia del marchio e presentando diverse case-history.

Guabello, filati sostenibili e tracciabili

Da oltre 200 anni, Guabello (fondato nel 1815) è specializzato nella produzione di tessuti in lana pregiata per la realizzazione di capi sartoriali maschili.
L’azienda segue la strada della sostenibilità e tracciabilità del processo produttivo dei propri filati, in un incontro tra ambiente e stile. I suoi tessuti sono espressione di un know-how profondamente legato al territorio biellese e, allo stesso tempo, guardano al futuro e all’innovazione.

Su questo punto è intervenuto Luca Stupenengo, giovane designer dell’azienda che dopo un percorso di studi in Economia, ha voluto seguire la sua passione e divenire uno specialista del tessuto. Con Enrico, Luca ha lavorato a numerosi progetti dell’azienda; tra questi la realizzazione della collezione Wool Organic Bio Linen, capsule di tessuti caratterizzata da un forte legame con la natura, e il progetto Royal Flannel, sperimentando per la prima volta un tessuto dall’estetica classica ma dalle prestazioni innovative per un uso dinamico.

tessuto Royal Flannel

Una formazione tra futuro e tradizione

Barbara LG Sordi, Academic Director and Tutor di Accademia del Lusso Milano, h aespresso la soddisfazione di ospitare un’azienda come Guabello, che ha fatto la storia dei tessuti made in Italy nel mondo. «Come Accademia ci impegniamo ogni giorno a offrire ai nostri studenti una formazione proiettata verso il futuro ma che, allo stesso tempo, non trascuri l’heritage importante legato al nostro Paese. L’obiettivo principale è assicurare a tutti i nostri ragazzi le competenze necessarie per poter operare nei settori del Lusso e del Made in Italy, che sono ancora tra i più prosperi della nostra economia».

Lazzarotto ha ribadito che per Guabello è molto importante portare ai ragazzi di Accademia la propria esperienza, in quanto tra loro vi sono gli stilisti del futuro.

[da sx] Luca Stupenengo, Enrico Lazzarotto, Barbara LG Sordi, Ludovico Zegna

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here