Ricerca e innovazione sono e saranno fondamentali per le aziende nel superare l’emergenza in corso, in quanto lo sviluppo della digitalizzazione è un elemento di competitività fondamentale.

Per questo la Camera di Commercio di Prato ha deciso di attivare un bando che dia un contributo alle aziende per sviluppare servizi innovativi in ottica 4.0 e rialzarsi da questa difficile situazione.

Bando “Contributi digitali I4.0”: i dettagli

Il bando “Contributi digitali I4.0”, che prevede un fondo di 165.000 euro, finanzierà i progetti di acquisto di servizi di consulenza e/o formazione per implementare una o più tecnologie I4.0, nonché di beni e servizi strumentali, funzionali all’acquisto delle tecnologie digitali.

I destinatari sono le micro, piccole e medie imprese di tutti i settori: queste aziende possono usufruire di un contributo a fondo perduto pari al 70% delle spese ammissibili fino ad un massimo di 7.000 euro.

Novità del bando di quest'anno
  • Nel bando di quest’anno, rispetto al 2019, sono state ampliate le voci di spese ammissibili: il contributo potrà essere utilizzato anche per l’adozione di soluzioni di e-commerce, sistemi di smart working, programmi di digital marketing, sistemi di distanziamento, connettività a banda Ultralarga, soluzioni tecnologiche digitali per favorire forme di distanziamento legate all’emergenza sanitaria Covid-19 e altro ancora.
  • Altra novità è il nuovo limite minimo di investimento: l’importo minimo è sceso a 3.000 euro.
  • Infine, a differenza dello scorso anno, sono venuti meno i limiti minimi e massimi tra spese di consulenza e investimento.

Modalità di richiesta del contributo

Dal 01/06/2020 e fino al 30/09/2020 le MPMI di Prato potranno presentare la domanda per richiedere il contributo, che verrà assegnato in ordine cronologico e fino ad esaurimento delle risorse.

Le domande possono essere presentate per progetti già conclusi oppure non ancora iniziati o in fase di realizzazione. In questo ultimo caso dalla data di comunicazione della concessione del contributo, l’impresa avrà 90 giorni di tempo per completare il progetto e presentarne la rendicontazione.

Le spese possono essere sostenute a partire dal 1 gennaio 2020.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here