Il green non è solo moda: i manichini di Almax

Attenzione all’ambiente e alla salute dei dipendenti sono tra gli argomenti principali di Almax, tra i leader per la produzione di manichini e articoli display, che può contare su un’area industriale di 15.000 m2 con una produzione di oltre 50.000 pezzi l’anno senza nessuno scarico industriale. Tutto questo è stato reso possibile da una serie di eco-interventi che negli anni sono stati portati avanti dall’azienda, a partire dalla scelta del polistirene antiurto con cui vengono fabbricati i manichini, una materia che per il suo elevato grado di infrangibilità, garantisce un’ottima resistenza e una lunga durata, ma che soprattutto è “pulita”, poiché completamente riciclabile.

«Noi stessi lo ricicliamo internamente, reimmettendo i nostri scarti di produzione nel ciclo produttivo – afferma Max Catanese, Amministratore Delegato di Almax – e tra l’altro, trattandosi di polistirene antiurto, i nostri manichini possono durare potenzialmente una vita».

Sempre secondo questa eco-filosofia aziendale, Almax utilizza per le finiture solo vernici all’acqua, conformemente alle norme ecologiche vigenti.

«Inoltre, grazie alle cascate d’acqua di cui sono dotate le nostre cabine di verniciatura – prosegue Max Catanese – siamo in grado di catturare l’overspray di queste vernici, già di per sé non tossiche, eliminando così il rischio di inalazione della vernice che eccede durante la spruzzatura. Il tutto senza sprechi, dato che l’acqua utilizzata per il funzionamento delle cascate viene depurata internamente e riciclata. Ciò permette ad Almax di non produrre alcuno scarico industriale».

Ma l’impegno di Almax a limitare l’impatto ambientale non riguarda unicamente i materiali utilizzati per la realizzazione dei prodotti: nel 2008, infatti, è stato installato un impianto di pannelli fotovoltaici finalizzato all’auto-produzione di energia rinnovabile e alla riduzione delle emissioni di CO2 nell’atmosfera.

Nel 2009, la certificazione UNI EN ISO 14001:2004 attesta che il green di Almax consiste in sforzi ben superiori a quelli richiesti dalla legge italiana.

Nel 2010, infine, nasce “Almax® for a Greener Window”, una vera e propria campagna di rottamazione dell’usato per tutti i clienti che acquistano uno o più manichini.

«Spesso scelte aziendali come queste, a favore della sostenibilità ambientale e della responsabilità sociale, non sono facilmente percepibili all’esterno – conclude l’AD di Almax – ma nel nostro caso posso garantire che si sono dimostrate fondamentali per il buon andamento dell’azienda e per il benessere dei dipendenti. Ed è anche per questo motivo che abbiamo esportato il nostro modello all’estero, come nel caso di Anpai Shangai, realtà da noi implementata l’anno scorso in Cina e attualmente una delle poche aziende del Paese in grado di produrre manichini secondo logiche veramente eco-friendly».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here