SmartX, acceleratore europeo che riunisce 13 partner strategici provenienti dall’Industria degli Smart Textiles, ha come obiettivo la costruzione di una community di aziende che perseguono innovazione e ricerca in ambito di tessili smart.

Dopo aver annunciato chi ha vinto la prima call dell’iniziativa a sostegno dell’innovazione tecnologica nel settore del Tessile-Confezione, SmartX ha stanziato oltre un milione di euro per sostenere le idee vincitrici della seconda call, appena rese note.

I vincitori della seconda call di SmartX

Su un totale di 27 progetti sono 10 quelli premiati, presentati da 21 PMI provenienti da 10 Paesi europei:

  • Close’n’Cool, ideato da due PMI italiane (Knitronix and Remmy). L’obiettivo, tramite una combinazione di tessuti intelligenti posti all’interno della fodera del passeggino o del seggiolino in auto, è quello di ottimizzare la circolazione dell’aria al di sotto del corpo del bambino, prevenendo condizioni potenzialmente pericolose quali il surriscaldamento.
  • E-Pot, progetto di 4 PMI: le francesi BlueGriot e IMATTEC, e le belga Bamboo e Emisys. Il progetto prevede la realizzazione di biancheria intima per bambini che li svegli prima che bagnino il letto.
  • Asthmaware, dispositivo utile al monitoraggio dell’asma nei bambini
Asthmaware
  • IoSoftSleep 4.0, della portoghese Têxteis Penedo, è una coperta smart con componenti elettronici, in grado di adattare automaticamente la temperatura in tre diverse aree in base alle esigenze degli utenti. L’obiettivo è quello di offrire un equilibrio ottimale tra isolamento termico, traspirabilità, flessibilità e leggerezza.
  • Kitt, sensore tessile di movimento interno a una ginocchiera traspirante, destinato agli atleti in fase di recupero da infortunio e ai fisioterapisti, per monitorare i movimenti articolari. Le PMI sono Footfalls & Heartbeats e Ioetec dall’UK e Revolve dalla Polonia.
  • Marina Race è un dispositivo ideato dalla spagnola Marina Racewear e destinato alla biancheria intima dei piloti di automobili, capace di rilevare in tempo reale dati sul comportamento del corpo per migliorare le performance dell’atleta o individuare potenziali rischi di incidente.

  • Matscale vede la collaborazione tra la PMI belga Herkula e la startup tedesca Incoretex belga. Si tratta di un sensore tessile di pressione da applicare sui materassi, per digitalizzare superfici flessibili senza impattare negativamente su confort o traspirabilità.
  • Rvheat (delle PMI ComSensus dalla Slovenia ed Embro dalla Germania) è un ecosistema di tessuti Smart utilizzato per il riscaldamento interno di caravan e camper.
  • SensoMuscle, soluzione per gli atleti che mira a ridurre i tempi di recupero dopo intense sessioni di allenamento o gare.
  • SenseGlove Nova, guanto tattile confortevole e facile da usare ideato dalle PMI Select Fashion (tedesca) e SenseGlove (olandese). Al contrario del precedente guanto aptico di SenseGlove, Nova ha una base tessile per offrire confort e facilità d’uso.
SenseGlove Nova

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here