Ormai è appurato che la sostenibilità, nel mondo del Fashion, ricopre un ruolo di primaria importanza; incentivati anche dalle richieste e aspettative degli acquirenti, sempre più brand si allineano agli standard internazionali di processo e di prodotto, certificando il proprio impegno in direzione di una sostenibilità ambientale e sociale.

Inoltre la diffusione della Moda genderless, che combatte gli stereotipi di genere, è un fenomeno ormai ben conosciuto. Presente già da decenni, di recente tuttavia è in crescita nel panorama del Fashion italiano così come in quello internazionale.

Ma quale rapporto c’è tra un Fashion a basso imbatto ambientale, l’inclusività e i diritti dell’uomo?

Tra gli eventi organizzati quest’anno a Milano in occasione del Pride Month, giovedì 24 giugno diversi giornalisti, creativi, esperti del settore e brand di Moda (tra cui Vivienne Westwood) si incontreranno per discutere insieme l’interessante tema della relazione tra Fashion, sostenibilità e queerness. 

La partecipazione è aperta a tutti, ma è necessario prenotare: i biglietti saranno disponibili a partire dalla mezzanotte del 16 giugno.

Moda green e queer: i dettagli evento
  • Titolo: “Green to Queer – Il mondo della Moda ecosostenibile. Tra ecologia e genere”
  • Giorno: 24 giugno
  • Orario: 19:00 – 20:15
  • Luogo: Arco della Pace, Piazza Sempione (MI) (visualizza mappa)
  • Partecipazione: in presenza, gratuita previa prenotazione

Per prenotare un biglietto gratuito

Relatori

  • Aurora Magni
    Cofondatrice e Presidente di Blumine srl, società di ricerca e consulenza per la transizione dell’Industria della Moda verso la sostenibilità.
  • Giorgio Ravasio
    Country Manager di Vivienne Westwood, marchio iconico della Moda sostenibile, e attivista culturale.
  • Matteo Metta
    Esperto di Moda e giornalista delle riviste di Altroconsumo, la più grande organizzazione di consumatori in Italia.
  • Annachiara Chemello
    Attivista e divulgatrice culturale, Content Creator e Instagram Influencer del profilo “naki.earth” che tratta tematiche di genere e ambiente.
  • Yekaterina Ivancova
    Direttrice Creativa, Fashion Designer e CEO del brand omonimo di Moda remade in Italia, ad impatto zero, circolare e sostenibile basato sull’upcycling, inclusività e diritti dell’uomo.
  • DassùYAmoroso
    Brand genderless del panorama italiano e internazionale fondato dal duo di Designer Stefano Dassù e Pasquale Amoroso.
Alcuni capi del brand DassùYAmoroso

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here