Cinque aziende d’eccellenza nel settore del Tessile, di cui tre italiane, in collaborazione con lo IED di Torino hanno dato vita a Just5, la prima giacca auto-igienizzante.

Si tratta di un capo innovativo realizzato nei modelli Uomo, Donna e Bambino, curato in ogni minimo particolare, dal tessuto ai componenti fino agli accessori, e trattata con ingredienti sostenibili e sicuri per la pelle.

Le aziende sono la torinese 2A SpA, la veronese Windtex Vagotex, la bergamasca SitipHeiQ e Coats.

Da mercoledì 26 agosto Just5 è disponibile sulla piattaforma di crowdfunding kickstarter.com e le giacche finite saranno pronte alla fine dell’autunno.

Per correttezza, è bene segnalare che attualmente ADUC – Associazione per i Diritti degli Utenti e dei Consumatori ha chiesto l’intervento dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato affinché sia accertato che non si tratta di pubblicità ingannevole.

Just5, tutti i dettagli della giacca

Sia i tessuti sia le cerniere sono al 100% trattati da HeiQ Viroblock, una tecnologia tessile svizzera testata e verificata dal Peter Doherty Institute For Infection and Immunity di Melbourne (AU) la cui formulazione (una combinazione di micro particelle d’argento e di un liposoma vescicolare) è in attesa di brevetto.

HeiQ Viroblock sarebbe in grado di distruggere il 99,99% dei virus in soli cinque minuti, con il suo antivirale istantaneo contro Sars-Cov-2 (il virus che causa Covid-19).

I componenti realizzati dalle 5 aziende
  1. 2A-NYGUARD: le cerniere lampo NYSHIELD, sviluppate dall’azienda torinese 2A SpA, si auto-igienizzano in soli 5 minuti dopo ogni tocco.
  2. Coats ProtectV: il filo per cucire dell’azienda inglese Coats, specializzata nel settore dei fili industriali, aggiunge proprietà antimicrobiche e antivirali in ogni cucitura.
  3. HeiQ: la tecnologia HeiQ Viroblock è stata inizialmente sviluppata per trattare le mascherine per il viso, registrate da Swiss Medic come dispositivo medico.
  4. SITIP: il tessuto dei polsini, prodotto dall’azienda bergamasca, è elastico ed estensibile, al fine di proteggere le mani quando si toccano superfici potenzialmente contaminate.
  5. Windtex Vagotex: il tessuto lavorato dall’azienda veronese è traspirante, idrorepellente e resistente al vento.

I gadget di cui è munita la giacca (tutti con tecnologia Viroblock) sono pensati per consentire all’utilizzatore di tornare alla normalità con meno preoccupazioni. Tra questi:

  • i polsini copri-mano allungabili che permettono di coprire la mano come un guanto;
  • il cappuccio con visiera trasparente con tiranti laterali/posteriori;
  • lo Xpray per igienizzare l’ambiente circostante;
  • la tasca interna che permette di impacchettare facilmente la giacca.

Qualsiasi marchio è in grado di prendere semplicemente parti di questi fornitori e creare i propri capi al 100% “virobloccati”.Carlo Centonze, Fondatore e CEO HeiQ

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here