Per supportare l’internazionalizzazione delle PMI europee attive nei settori del tessile tecnico, dei materiali avanzati, della connettività e delle tecnologie innovative, è ufficialmente iniziato il nuovo progetto europeo EU-ALLIANCE, proseguimento del precedente ALLIANCE.

Il focus del progetto è soprattutto il concetto del “doppio uso”, in ambito civile e militare, nei mercati legati alla sicurezza e alla difesa.

Un sostegno alle PMI europee

Il nome completo del progetto EU-ALLIANCE è “European Alliance for International Business development on advanced materials and connectivity for defence and security markets“.

Questa iniziativa sarà un utile strumento per stabilire nuove cooperazioni tecnologiche e commerciali tra le PMI europee e i partner del progetto da un lato, e i partner selezionati nei 4 paesi target dall’altro.

A tale scopo, i partner di progetto stanno organizzando 4 missioni nei paesi target (Stati Uniti, Canada, Indonesia e Giappone), missioni alle quali le PMI sono invitate a partecipare e per le quali potranno ottenere un parziale rimborso. Il progetto fornirà anche azioni di supporto alle imprese, costruite sulla base delle esigenze aziendali, con lo scopo di aiutarle a internazionalizzarsi nei paesi target.

I dettagli del progetto EU-ALLIANCE
Da sinistra:
Pier Ettore Pellerey (Città Studi – Po.in.tex)
Romain Turminel (Systematic)
Julie Rafton (Techtera)
Enrico Venturini (NTT)
Paola Fontana (Città Studi – Po.in.tex)
Giulia Barbagelata (Siit)

Rispetto al progetto ALLIANCE i partner di EU-ALLIANCE, sempre finanziato nell’ambito del programma europeo COSME, sono rimasti sostanzialmente invariati:

  • i 3 poli tessili TECHTERA (Francia, coordinatore), Next Technology Tecnotessile (Toscana) e POINTEX (Piemonte);
  • NDIV (Olanda), un’organizzazione che fornisce servizi sulla sicurezza nazionale e internazionale;
  • il distretto tecnologico SIIT (Liguria), attivo in ambito civile, sicurezza e difesa;
  • il polo SYSTEMATIC (Francia), che si occupa di tecnologie digitali.

Il budget del progetto è di circa 500,000.00 €, e le attività finanziate proseguiranno per 2 anni, con una attenzione particolare al supporto delle PMI europee.
I lavori sono già iniziati, con il primo meeting di progetto che si è tenuto il 30 settembre scorso a Ecully-Lyon, presso il quartier generale del polo TECHTERA, coordinatore del progetto.

Città Studi – Pointex, partner del progetto, è a disposizione delle imprese interessate per qualsiasi approfondimento sulle attività di supporto alle imprese, sulle missioni e sui rimborsi previsti per le PMI.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here