Il 2020 per Biancalani è all’insegna della tradizione e delle novità, a iniziare dalla consacrazione dell’ultimo macchinario brevettato dell’azienda pratese, Aquaria.

Presentato a ITMA Barcellona nel giugno 2019, nell’interesse generale dei visitatori, il macchinario si basa sull’uso dell’acqua per dare effetti, colori e stimoli anche agli stilisti in cerca delle soluzioni più innovative e performanti, e per garantire trattamenti speciali sui tessuti.

Aquaria, lavaggio in aperto e in continuo

Biancalani ha trasferito il processo da discontinuo – più oneroso come tempi di lavorazione – a continuo, con una maggiore garanzia di ripetibilità del risultato e la sicurezza di produzioni più alte, così da non escludere nessun mercato e, soprattutto, passare dalla lavorazione in corda a quella in aperto.

Nel finissaggio tessile Aquaria è il primo macchinario di lavaggio in aperto e in continuo, dove il tessuto viene movimentato, impattato e trasportato durante la fase di lavaggio solo con l’aria. Per la prima volta in una sola macchina si lascia il discontinuo per il continuo e la lavorazione in corda per quella in aperto con un sistema pneumatico: tra i tanti vantaggi riscontrati niente segni, niente bastonature né pieghe, nessuna necessità di riaprire il tessuto alla fine del processo.

Risultati speciali con Aquaria
Aquaria permette anche di eseguire una gamma di operazioni di lavaggio – ad esempio enzimatura, fribrillazione e defibrillazione (tencel), bio-polishing, sbozzima, candeggio, riduzione del peso, sgommatura e altri – per ottenere risultati speciali, tra cui delavé e riduzioni di colore, lavaggio enzimatico, trattamento sense per cupro e misti, opalescenza e effetto brinato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here