Le Nazioni Unite (ONU) hanno nominato 50 leader nella sostenibilità e nella protezione del clima: tra questi, a rappresentare l’Industria tessile è stata selezionato Amann Group.

Il Gruppo – specializzato nella produzione di filati per cuciture, filati per ricami e Smart Yarns di alta qualità – è consapevole della necessità di una maggiore sostenibilità nel settore. Ogni anno, infatti, nel mondo si generano circa 92 milioni di tonnellate di rifiuti tessili, di cui solo una piccola percentuale viene effettivamente riciclata, mentre il resto finisce bruciato o in discarica.

Considerando che i filati e fili per cuciture sono un prodotto indispensabile nell’Industria tessile, e che vengono utilizzati nella maggior parte dei settori e per tutti i tipi di prodotti, Amann Group si è impegnato a investire nella sperimentazione di modi per effettuare cambiamenti positivi e ha aderito al Global Compact delle Nazioni Unite già all’inizio del 2019.

I 50 leaders al summit di New York
Le 50 realtà nominate dall’ONU come leader in sostenibilità e clima quest’anno si troveranno in un summit a New York per confrontarsi in una serie di panel e interviste, incontri moderati dal Dipartimento per l’Informazione Pubblica delle Nazioni Unite.

Nel corso di ogni discussione si approfondiranno 6 aree tematiche e si parlerà delle innovazioni e trasformazioni che stanno avendo luogo in:

  • transizione energetica;
  • finanza climatica e tasse sulle emissioni nocive;
  • transizione industriale;
  • soluzioni a base naturale;
  • progetti d’azione delle città;
  • resilienza.

Di seguito il video prodotto dal team delle Nazioni Unite per illustrare l’impegno di Amann per la sostenibilità e la protezione del clima.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here