Sempre più viaggiatori scelgono di seguire il fenomeno internazionale delTravelight”, ovvero la tendenza nata negli Stati Uniti e arrivata in Italia che permette di viaggiare il più leggeri possibile.

Lo strumento principe è il fashion renting: capofila di questa tendenza in Italia è DressYouCan, realtà milanese che ha saputo cogliere le opportunità di questo nuovo mercato applicato alle vacanze degli italiani.

DressYouCan, Fashion Renting al mare e in montagna

«Dopo aver accompagnato per anni le nostre clienti nella scelta dell’abito dei loro sogni, abbiamo pensato di riservare un servizio di noleggio dedicato alla sfera dei viaggi e delle vacanze» spiega Caterina Maestro, fondatrice di DressYouCan, startup di fashion renting femminile nata come soluzione di noleggio abiti per eventi e occasioni speciali come matrimoni e cerimonie.

Grazie alla collaborazione con il portale Sailogy.com, società leader nelle prenotazioni di imbarcazioni, DressYouCan garantisce il servizio di noleggio anche durante la navigazione in barca. Le clienti potranno scegliere abiti, scarpe e accessori dal catalogo online, selezionando taglia e data di partenza, che verranno consegnati direttamente al molo.

Per coloro che invece prediligono la pace e la tranquillità della montagna, invece, la collaborazione con SportIt – negozio online dedicato al commercio di articoli per lo sport e il tempo libero – ha consentito alla startup di ampliare il catalogo online con abbigliamento tecnico per Donna, Uomo e Bambino.

«Infine, a differenza delle abituali tempistiche offerte, abbiamo esteso la durata del noleggio a una settimana per chi viaggia».

I vantaggi del Fashion Renting
Il servizio a noleggio viene incontro al desiderio di sostenibilità, un movimento sempre più consolidato nel settore della moda, soprattutto tra i millennial.

Inoltre, viaggiare leggeri diminuisce lo stress nel caso di viaggio in aereo (attesa di fronte al nastro trasportatore e paura di non trovare il proprio bagaglio) e inoltre facilita gli spostamenti soprattutto se l’itinerario del viaggio prevede il passaggio tra le vie trafficate delle grandi città.

La diffusione del fenomeno “Travelight” è dovuta anche alle restrizioni molto rigide riguardo a dimensioni e peso dei bagagli applicate dalla maggior parte delle compagnie aeroportuali che, se non rispettate, comportano sovrapprezzi.

Prima di approdare in Italia, il fenomeno del “fashion renting vacanziero” è nato negli Stati Uniti grazie a una collaborazione fra Rent the Runway (servizio di abbonamento online che fornisce abiti e accessori firmati a noleggio all’origine del trend internazionale) e gli alberghi delle località più glamour degli USA. Questa partnership ha dato la possibilità ai clienti di trovare gli abiti affittati direttamente in camera.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here