Per il suo secondo mono-marca italiano Under Armour, marchio nato a Baltimora nel 1996, sceglie Milano. La location è Piazza Gae Aulenti, che si conferma una sorta di distretto dello sportswear grazie alla storica presenza di Nike, alla più recente apertura di New Balance. Nel 2016 lì anche Reebok aveva aperto il suo pop up store: l’ Experience Store. La specializzazione delle strade, più marchi dello stesso settore nella stessa location è molto funzionale per il consumatore, ottimizza i tempi, trova opzioni diverse in unico luogo ed è un vantaggio anche per i brand.

Lo store Under Armour

La Brand House di Under Armour ha una superficie interessante di 340 mq., che permette al cliente di immergersi nell’universo del marchio. All’interno è presente tutta l’offerta merceologica Under Armour declinata in spazi distinti: Training, Running, Lifestyle, Basket. Un reparto presenta le collezioni dedicate ai più piccoli. Lo store è stato inaugurato il 19 settembre scorso alla presenza di importanti atleti italiani ambassador del marchio ed è parte del piano di espansione sul mercato italiano che prevede entro il 2023 l’apertura di 20 negozi, tra centri città, centri commerciali e outlet.

Il concept

Il concept dello store è caratterizzato da colori neutri per valorizzare tutte le collezioni abbigliamento e accessori. Legno e metallo sono i materiali dominanti. Le immagini a parete e delle scritte tridimensionali guidano in modo naturale ed intuitivo il cliente verso i diversi reparti e sport. Le pareti presentano out-fit completi di accessori per agevolare il cross merchandising, mentre sui tavoli sono presentati articoli più basici e complementari alle proposte. I percorsi sono ampli e animati dalla presenza di manichini dedicati ai diversi mondi. Questo allestimento invita naturalmente il cliente a percorrere tutto lo spazio vendita.

Il logo e l’ingresso

Il logo è una presenza importante, dietro la cassa è stilizzato e inserito in un pannello metallico, quasi una scultura che accompagna visivamente l’ultima tappa della “shopping experience“. Questa scelta aiuta la riconoscibilità del brand. L’ingresso dello spazio vendita apre con una parete grigio scura dedicata alle calzature dove ad aiutare le scelte del cliente, troviamo una comunicazione semplice, coincisa, efficace. Nei punti focali, in parete scritte definiscono la destinazione d’uso dei modelli, il tipo di corsa, sport o allenamento. Il fronte vetrine è importante ed ampio. Le vetrine sono parzialmente aperte e permettono di vedere parzialmente l’interno del negozio. Prima dell’apertura erano state ricoperte con immagini della campagna, l’indicazione del tempo di apertura e in evidenza il pay off, slogan di Under Armour, “I Will”per creare attesa e interesse attorno all’evento. Under Armour ha una propria piattaforma, Under Armour Connected Fitness™ che supporta una grande community digitale dedicata al fitness con una serie di applicazioni. Tra i trend del retail presentati nel 2017 è stato sottolineato come i consumatori privilegino quei marchi e negozi che li supportino nella ricerca di una buona forma fisica e negli sport praticati. La scelta di Under Armour di seguire in modo virtuale, oltre che in store, i propri clienti è un ottimo esempio di questo trend.

Puoi trovare l’articolo completo su Technofashion – febbraio 2018 pag.80

Accedi all’area riservata oppure  Abbonati adesso

 

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here