Un sostegno concreto per agevolare l’ottenimento dei marchi “Cardato” e “Cardato Recycled”

Un sostegno concreto per agevolare l’ottenimento delle due certificazioni “made in Prato”, il marchio Cardato e il marchio Cardato Recycled. Due certificazioni promosse dalla Camera di Commercio di Prato e garantite da SGS che sono finalizzate alla misurazione del “ciclo di vita del prodotto”, per fornire la produzione pratese di una carta d’identità della sostenibilità, accompagnata anche dalla verifica della tracciabilità delle produzioni.

Grazie al sostegno del Progetto Prato della Regione Toscana sono stati messi a disposizione 35mila che verranno distribuiti con un bando della Camera di Commercio, operativo da oggi. Le aziende interessate alla certificazione potranno fare richiesta dell’agevolazione e potranno vedersi riconosciuto un contributo del 50% sulle spese di certificazione, fino ad un massimo di 2.500 euro. Unica condizione di accesso è non aver partecipato al bando cardato della Regione Toscana, per evitare sovrapposizioni.

I due marchi sono nati per valorizzazione di tutta la filiera del cardato: il marchio “Cardato Recycled” tutela la filiera del rigenerato e quello “Cardato” anche la filiera del nuovo.

La certificazione non è più disponibile solo per i produttori filati e di tessuti,ma anche per i terzisti, che potranno certificare le loro lavorazioni. Una novità importante, inserita anche nel regolamento del marchio “Cardato Recycled”, che originariamente non lo prevedeva.

“E’ importante poter sostenere le imprese nel processo di certificazione, è un segnale attenzione importante alla qualificazione della produzione – commenta Luca Giusti, presidente della Camera di Commercio di Prato – Più informazioni siamo in grado di fornire sul prodotto e maggiore è il gradimento del mercato. Alla produzione cardata con i due marchi si aprono nuovi orizzonti di promozione”.

Domani, 16 luglio, si insedierà il Comitato di Certificazione dei due marchi, che sarà composto da:

– Luca Giusti, presidente

– Lido Macchioni, in rappresentanza dell’Unione Industriale Pratese

– Moreno Vignolini, in rappresentanza di Confartigianato

– Francesco Viti, in rappresentanza di Cna

– Massimiliano Brezzo, in rappresentanza delle sigle sindacali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here