Tollegno, un classico di lusso

016_Beaufront_Full 2

La lana merino è stata la protagonista assoluta della collezione Tollegno 1900 nell’edizione di Milano Unica che si è appena conclusa. L’azienda ha reinterpretato in chiave più contemporanea i tessuti per abito in super 120’s, super 100’s e merino extrafine. Colori e pattern innovativi, nei quali trovano spazio micro effetti multicolore, effetti mouliné e nuove interpretazioni della rigatura, conferiscono alla proposta un mood più sportivo particolarmente enfatizzato nelle declinazioni a fantasia check e over check.

Anche le scelte cromatiche della collezione Tollegno 1900 puntano ad un trend più contemporaneo, accostando ai tradizionali blu nei toni del navy e del denim, nuovi verdi e le gamme dei bruciati. Colori e fantasie inusuali diventano la base perfetta per tessuti che imitano la maglia, utilizzando un mix di fibre ricercate e sfruttando le proprietà dell’elastan per accentuare la tridimensionalità. Tessuti bottonati in seta ed in lana e viscosa completano l’offerta.

Per il prossimo Autunno-Inverno 2016-2017 la collezione Tollegno 1900 ha visto l’introduzione di due novità importanti. La gamma dei tessuti per abiti si arricchisce di una nuova proposta della famiglia Voyager sviluppata in unito e fantasia con un nuovo finissaggio più caldo, garantendone ingualcibilità e performance ideali per il viaggiatore. La proposta 3Dwool  viene invece  ampliata con prodotti tecnici ottenuti mediante l’uso di fibre man-made e mediante nuove speciali costruzioni.

Lincoln Germanetti

Lincoln Germanetti

Per quanto riguarda la Linea Luxury, l’azienda piemontese ha scelto un esclusivo cashmere proveniente dalla zona di Alashan (Mongolia) utilizzato per la realizzazione di eleganti cappotti e giacche. Nuove cromie accompagnano innovazioni strutturali: le giacche sono morbide grazie all’effetto maglia mentre nei cappotti, oltre al tradizionale finissaggio drap, si inserisce il finissaggio ratiné – water proof. Non mancano le proposte in lana-cashmere presentate in fantasia mono-stretch ed in una versione più leggera semi-pettinata.

L’aspetto tecnico viene interpretato nei cappotti di puro cashmere, nella flanella mono-stretch e nella giacca con la presentazione della nuova etichetta “The Rainmaker”, che identifica una categoria di prodotti realizzati per uso esterno con l’applicazione di una membrana in poliuretano traspirante al rovescio e un trattamento di teflon finale che conferiscono al prodotto capacità di protezione dal vento ed impermeabilità.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Technofashion © 2017 Tutti i diritti riservati