Fino al 4 novembre 2018, ad Arezzo, si può visitare la mostra Moda e Modi. Stile e Costume in Italia 1900-1960, un’esposizione che, attraverso una ricca selezione di abiti d’epoca – accessori di moda, oggetti, dipinti, disegni, acquerelli e fotografie – nel ripercorrere oltre mezzo secolo di storia del costume e della moda in Italia, racconta l’evoluzione dello stile italiano nella vita di tutti i giorni: le linee sinuose degli abiti della cosiddetta Belle Époque, quelle scivolate e audaci dell’epoca decò, la moda austera del periodo bellico, la creatività degli anni Cinquanta e l’estrosità degli anni Sessanta.

Un racconto che privilegia la figura della donna, da sempre protagonista assoluta del mondo della moda, della quale si evidenzia la progressiva emancipazione sociale: l’abbandono dei corsetti e delle ampie gonne nel primo Novecento, per far posto ad un abbigliamento sempre più dinamico e moderno, fino alla rivoluzionaria minigonna. La mostra racconta la moda che si indossava, ma anche quella che si ammirava nelle riviste e quella che era rappresentata da artisti “reporter”, come Ottorino Mancioli, o da pittori come Fazi, Sobrero, Avenali, ritrattisti della “vita quotidiana”.

Moda e Modi: gli oggetti della vita delle donne

Tutti gli oggetti che vengono presentati hanno accompagnato nei sei decenni in esame soprattutto la vita delle donne e hanno fatto parte del loro mondo: borsette e cappelli, abiti per ogni ora importante della giornata, accessori frivoli, ma anche oggetti essenziali per il loro tempo libero: ricami, letture, giochi. E ci sono anche quelli legati ai loro affetti: ai bambini e al loro piccolo universo di abiti e giochi; agli uomini, che pure si rappresentano con i loro cappelli e smoking, con i loro sport, descritti negli anni ‘30 da Ottorino Mancioli, artista attento a rappresentare la società a lui contemporanea anche nei divertimenti come il ballo o le chiacchiere in spiaggia, mentre Emilio Sobrero restituisce l’intimismo del ritratto degli anni ‘30. Nei più problematici e difficili anni ‘40 la moda e i modi di differenti femminilità sono raccontate da Rolando Monti e da Marcello Avenali, capaci di leggere il profondo legame con il mondo che li circonda attraverso l’immagine di una casalinga o di una donna alla moda.

 

MODA E MODI. STILE E COSTUME IN ITALIA 1900-1960

Sede: Basilica di San Francesco / Affreschi di Piero della Francesca – Piazza S. Francesco, Arezzo

Periodo mostra: 24 marzo – 4 novembre 2018

Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 19:00, sabato dalle 9:00 alle 18:00 e la domenica dalle 13:00 alle 18:00

Informazioni: 0575 352727

www.pierodellafrancesca-ticketoffice.it

www.munus.com

 

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here