L’ottimismo ragionato dei filati

Marilena Bolli e Roberto Luongo

Marilena Bolli e Roberto Luongo

La 43ª edizione di FILO, salone internazionale dei filati e delle fibre, si è oggi in un clima positivo.
La rinnovata – e concreta – attenzione al settore tessile da parte delle istituzioni è stata sottolineata da Marilena Bolli, Presidente dell’Unione Industriale Biellese, nell’aprire il dibattito del FILOHappening. Un’attenzione confermata nell’occasione da Roberto Luongo, direttore generale di Ice-Agenzia: “FILO è una rassegna che mostra al mondo l’eccellenza italiana nei filati e per questo ha un ruolo ben preciso nel Piano straordinario per il made in Italy. Il Piano e, più in generale, la nostra attività come Ice-Agenzia rispondono a una strategia complessiva, volta a favorire l’internazionalizzazione del paese, sia richiamando un maggior numero di visitatori stranieri nelle fiere nazionali sia promuovendo la partecipazione delle aziende italiane a eventi internazionali.

Marilena Bolli si è soffermata sui dati congiunturali che “indicano per il 2015 condizioni favorevoli alla ripresa. Come imprenditori crediamo che si possa parlare di una vera crescita solo a partire da un + 2%: pensiamo sia un obiettivo realizzabile se tutte le manovre annunciate saranno approvate. Si potranno così concretizzare le condizioni perché le aziende possano continuare a investire in innovazione dei prodotti e dei processi, ma anche in formazione degli addetti”.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Technofashion © 2017 Tutti i diritti riservati