Le conversazioni impossibili di Prada e Schiaparelli

    “Schiaparelli and Prada: Impossible Conversations” è il titolo della mostra che il Metropolitan Museum di New York ospiterà dal 10 maggio al 19 agosto. Protagoniste, due grandi menti della moda italiana, Elsa Schiaparelli e Miuccia Prada, la cui visione creativa viene messa a confronto in un articolato percorso espositivo al Metropolitan Museum di New York.

    Elsa la surrealista, Miuccia la post-modernista “sembra giusto che le loro creazioni siano da esplorare qui al Met“, afferma Thomas P. Campbell, direttore e CEO del Metropolitan Museum of Art  e prosegue: “Le collaborazioni di Schiaparelli con Dalì e Cocteau così come per Prada l’attuale Fondazione Prada spingono arte e moda sempre più vicino, in un rapporto diretto, sinergico che propone una ridefinizione culturale“.

    Il percorso della mostra, si sviluppa in circa 80 disegni di Elsa Schiaparelli (1890 – 1973) dalla fine del 1920 ai primi anni 1950 e di Miuccia Prada dalla fine degli anni 1980 ad oggi. Oggetti firmati da entrambe saranno confrontati e contrapposti per esplorare lo straordinario impatto della loro estetica e sensibilità sulle nozioni contemporanee di “fashionability”.

    Il titolo della mostra, Impossible Conversations, è ispirato alle Impossible Interviews pubblicate da Vanity Fair negli anni ’30 e illustrate dal caricaturista messicano Miguel Covarrubias. Le 7 sezioni intorno alle quali ruota la rassegna sono: Waist Up, Waist Down (a cui si affianca una sotto-sezione chiamata Neck Up, Knees Down), Ugly Chic, Hard Chic, Naïf Chic, The Classical Body, The Exotic Body, the Surreal Body.

    Per questo percorso nella storia sono stati scelti i manichini di Bonaveri.

    CONDIVIDI

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here