Il meccanotessile italiano torna in Indonesia

ACIMIT, l’Associazione dei costruttori italiani di macchine tessili, e ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane organizzano in Indonesia, a Solo (11 novembre) e a Bandung (13 novembre), due simposi nei quali alcune delle principali aziende italiane costruttrici di macchine tessili presenteranno la loro offerta agli operatori tessili indonesiani.

L’iniziativa segue la missione di Sistema Italia nel mese di maggio a cui ha partecipato ACIMIT e che ha evidenziato l’interesse del mercato locale per la tecnologia tessile italiana. Il Paese è tra i primi dieci esportatori di prodotti tessili e di abbigliamento e tra i principali mercati per le macchine tessili. Nel 2012 l’Italia ha esportato in Indonesia macchine tessili per un valore di 38 milioni di euro (+30% rispetto all’anno precedente). Nei primi sei mesi del 2013 il valore dell’export italiano verso questo mercato ha superato i 18 milioni di euro. La richiesta indonesiana di macchine italiane riguarda soprattutto macchine per filatura (40% del totale), seguite da quelle per nobilitazione (29%).

L’Indonesia è tra le principali destinazioni del nostro export, commenta Raffaella Carabelli, Presidente di ACIMIT. Durante la missione istituzionale dello scorso maggio abbiamo riscontrato come le autorità locali siano impegnate nel potenziare l’industria tessile per aumentare la percentuale della produzione esportata (attualmente di circa il 60%)”. Nel Paese operano circa 3mila aziende (il 43% nell’isola di Java, dove si trova Bandung) e il 13% nell’area centrale della stessa isola dove, invece, è localizzata Solo. “Le vendite italiane sul mercato indonesiano, conclude Carabelli, sono cresciute negli ultimi 5 anni al ritmo del 30% medio annuo. Per le aziende italiane ci sono tuttavia ancora molte opportunità di business nel Paese. Sono sicura che le caratteristiche della nostra tecnologia, vale a dire la qualità, la versatilità e la particolare attenzione per la sostenibilità nell’intero processo produttivo, permetteranno di rafforzare la presenza dei costruttori italiani in Indonesia”.

A Solo e a Bandung saranno presenti le seguenti aziende italiane: Biancalani, Bianco, Fadis, Mesdan, Pentek, Ricambi Tessili RI.TE, Roj, Savio, SSM Giudici, Unitech. Oltre alla presentazione dell’offerta tecnologica delle singole aziende sono stati programmati anche degli incontri b2b con le imprese tessili locali.

 

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Technofashion © 2017 Tutti i diritti riservati