Ermanno Scervino ospite d’onore a Lineapelle

Nella serata di ieri, in occasione di Lineapelle, il Teatro Comunale di Bologna è diventato suggestiva cornice della sfilata Ermanno Scervino.

In passerella oltre quaranta look. Molti i capi realizzati in pelle, in nappa macramé, in nappa plongè, della stagione primavera estate 2012, del prossimo autunno inverno e alcune proposte dall’archivio renterpretate  in un linguaggio contemporaneo.

“Tutti abbiamo un ricordo legato alla pelle che il tempo ci ha lasciato. Ma il mio segreto è guardare al passato per proiettarlo nel futuro”, ha detto lo stilista fiorentino.

Così cappotti, giacche, abiti, gonne e  pantaloni sono il risultato di un mix creativo tra tradizione e contemporaneità dove la pelle viene impreziosita da lavorazioni tecnologiche e artigianali che creano, talvolta, originali motivi di  intarsi e di frange tagliati a laser.
“Utilizzo la pelle dopo averla sottoposta a trattamenti speciali che la rendono completamente diversa per uno stile rock couture”, spiega Scervino.

Un forte accento di colore sono stati gli accessori: guanti, lunghi cuissard, stivali, scarpe e, tra le borse, la Faubourg reinterpretata con nuove catene d’ispirazione punk e, all’interno, nella nuova maglia a uncinetto.

Al termine della sfilata Salvatore Mercogliano, amministratore delegato della Fiera, e Mariella Milani hanno consegnato a Ermanno Scervino il premio “LINEAPELLE” per “la creatività delle sue collezioni e l’attenzione che ha sempre riservato alla pelle, dimostrando quali e quanti progressi si possano realizzare nelle tecniche di lavorazione, nell’utilizzo dei materiali più innovativi e nel design stilistico”.

CONDIVIDI

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here