Dall’università della California il cotone autopulente

Gli scienziati dell’Università della California hanno sviluppato un tessuto in cotone autopulente in grado di uccidere i batteri e di rendere inefficaci le sostanze tossiche, come i pesticidi.

Ning Liu, un dottorando del professor Gang Sun della divisione tessile dell’università, è riuscito a incorporare un composto noto con il nome di acido carbossilico 2-antarchinone, o 2-AQC, nei tessuti di cotone. Il legame chimico che si stabilisce tra il composto e la cellulosa contenuta nel cotone rende difficile l’eliminazione al lavaggio senza però modificare in alcun modo le caratteristiche del tessuto. Se esposto al sole, il composto 2-AQC produce sostanze reattive all’ossigeno come i radicali idrossili e il perossido di idrogeno che distruggono batteri e pesticidi pericolosi.

Sono molte le applicazioni attese per i tessuti trattati con questo processo, in particolare nell’ambito dell’abbigliamento protettivo per i settori della sanità, dell’industria alimentare o dell’agricoltura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here