Oggigiorno sappiamo quanto il settore dell’automotive sia d’avanguardia nei processi produttivi, nell’uso di tecnologie sofisticate, nella robotica e nell’automazione.

Da qui l’interesse di Antia, Associazione Tecnici Professionisti del Sistema Moda, ad organizzare lo scorso mese di novembre una trasferta in Germania dedicata ad approfondire la conoscenza delle linee produttive di due importantissime aziende industriali: Audi AG di Ingolstadt, produttore delle famose auto, e Kuka Robotics di Augsburg, importante fornitore di robotica e soluzioni per l’automazione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Antia incontra il futuro da Audi AG e Kuka

I punti di forza che in Audi AG hanno più stupito sono stati l’alto livello di industrializzazione e flessibilità produttiva, le strategie di pianificazione e standardizzazione, il processo di controllo qualità e di approvvigionamento durante il ciclo di produzione.

L’elevata capacità di customizzare associata all’efficienza del processo produttivo sono stati gli elementi maggiormente rilevanti per i visitatori, che hanno apprezzato l’attenzione alla qualità del lavoro riservata agli operatori al fine di ridurre al minimo gli errori.

Quanto a Kuka Robotics la visita ha permesso di entrare pienamente nel concetto di Quarta Rivoluzione Industriale: robot che fabbricano robot, micro e macro tecnologia per vari ambiti di applicazione, automazione e digitalizzazione che si interconnettono per produrre effetti vantaggiosi nella revisione dei processi produttivi.

Uno sguardo al futuro

L’obiettivo è la possibilità di trasferire la tecnologia cosiddetta intelligente anche a settori molto manifatturieri e che richiedono una grande flessibilità. Il know-how tecnologico riscontrato negli ingegneri e progettisti incontrati ha dato l’idea di quanto essi siano pronti e predisposti a fare ricerca per l’utilizzo di robot di nuova generazione anche per il settore del T/A.

Le nuove sfide per la confezione industriale

Made in Italy, qualità, flessibilità, customizzazione sono concetti che la robotizzazione e il progresso tecnologico possono agevolare: l’integrazione tra robot e manifattura sarà un processo inarrestabile. Quello che dobbiamo cogliere è una nuova sfida nell’ambito della confezione industriale, con lo scopo di migliorare le performance nelle nostre filiere a vantaggio di una maggiore qualità del lavoro e del prodotto.

In questo contesto, il dialogo e la collaborazione che Kuka ha offerto per lo studio di soluzioni specifiche è un elemento di rilievo e Antia si propone come interlocutore utile a facilitare una collaborazione trasversale, convinti che investire in questa direzione possa significare intraprendere un vero progetto di reshoring.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here